[RM] +39 06 87451289 - [MI] +39 02 37050294
segreteria.roma@bocg-associati.it

Approfondimenti

Segnalati da BOCG

La scissione come scelta strategica

La scissione riveste un ruolo fondamentale nella gestione della crisi aziendale soprattutto perché permette di realizzare acquisizioni senza corrispettivo (perché si tratta di una divisione del patrimonio della scissa) e di effettuare scorpori senza assoggettamento ad imposte (perché avviene a valori fiscalmente neutrali).

  • Se il ramo trasferito viene ceduto, invece che scisso, l’operazione genera un corrispettivo da pagare e, di conseguenza, la cessione potrebbe aggravare la situazione finanziaria.
  • Se il ramo viene conferito rimane il problema di gestire la partecipazione; nel caso sia conferito il ramo profittevole la partecipazione diventerebbe un elemento dell’attivo da liquidare mentre nel caso contrario la partecipazione genererebbe un problema di valutazione all’interno del bilancio della controllante

Se l’azienda si trova in una fase di crisi finanziaria, difficilmente superabile, si potrebbe scindere il ramo d’azienda non profittevole per portarlo in liquidazione ma si potrebbe altresì scindere il medesimo complesso per operare una combinazione con una società già esistente, e operante nello stesso settore, in grado di compensare il gap finanziario; il ramo in crisi potrebbe, infatti, presentare una marginalità positiva di interesse per una realtà più grande dotata di una struttura finanziaria più stabile

  • Rispetto all’istituto della fusione, la scissione ha il vantaggio di poter coinvolgere anche solo una parte del patrimonio dell’azienda in crisi
  • Rispetto al conferimento si presenterebbe lo stesso problema visto prima ovvero che la partecipazione rimarrebbe in capo alla scissa e non ai soci come nella scissione

Le caratteristiche proprie della scissione possono essere di grande utilità anche per fronteggiare una crisi di origine economica nel caso in cui si voglia attuare lo scorporo dei settori in perdita e il loro apporto in nuove combinazioni che permettano un più adeguato utilizzo. L’apporto delle aziende in crisi in nuove combinazioni, a cui partecipano anche nuovi soggetti economici, può consentire di ricercare dimensioni, forme organizzative, strutture produttive, canali commerciali diversi e più adeguati all’investimento in essere e al settore di appartenenza.

 

Lo Studio BOCG Associati ha portato a termine scissioni societarie in vari settori produttivi affiancando imprenditori e management dalla redazione del progetto di fusione fino all’atto vero e proprio occupandosi, spesso, di perizie relative alla congruità del rapporto di cambio e/o alla determinazione delle consistenze patrimoniali.

Leave a Reply